Antonio Ferrara intervista Alessandro Balestra


Alessandro Balestra

Alessandro Balestra

Oggi intervisto Alessandro Balestra storico creatore, curatore, webmaster di Scheletri.com, un vero e proprio punto di riferimento per quanto riguarda i racconti horror e non solo.

1 Chi é Alessandro Balestra per Alessandro Balestra?
E’ un uomo comune come tanti altri. Ama leggere e adora il buon cinema, soprattutto quello anni ’80. Sul suo comodino, accanto al letto, non manca mai un libro, se non legge almeno una pagina al giorno viene preso da strane crisi di ansia. Da ex fumatore conduce una vita sana, tra jogging e passeggiate, gli piace viaggiare, quando può fugge al mare. L’unico suo vizio/mania sono gli zombie.

2 Come si riesce a portare avanti per tanti anni un progetto impegnativo come scheletri.it?
Ti rispondo con una sola parola: passione. Senza di essa non si riuscirebbe a fare nulla, anzi per la verità una vita senza passioni non sarebbe vita.

3 Riesci a guadagnare con le tue “cose letterarie” compresi i tuoi progetti online dedicati alla scrittura?
Qualcosina si riesce a guadagnare, ma molto meno di quanto si potrebbe immaginare. Per quanto riguarda i concorsi del sito solo di recente sono diventati a pagamento ma il margine di guadagno è veramente ridotto all’osso. Più che altro ho intrapreso questa strada per rendere più appetibili i premi e soprattutto per ridurre il lavoro che richiedeva la gestione dei concorsi.

4 Edizione cartacea o eBook?
Da lettore tradizionale quale sono scelgo sicuramente la carta. Nessun formato elettronico potrà mai eguagliare il fascino e il profumo della carta o dell’avere in mano un vero libro.

5 Cosa ne pensi della piccola e media editoria NON a pagamento che sta dilagando in questi ultimi anni? Grande iniziativa oppure ennesima bidonata nei confronti degli autori?
I piccoli editori che pubblicano senza chiedere contributi sono da ammirare. Purtroppo però la cosa finisce lì perché, a parte qualche rarissima eccezione, i loro libri non li considera nessuno se non una cerchia strettissima di appassionati. Attualmente, in Italia, non vedremo mai un libro di un piccolo editore diventare un best seller, ancora peggio poi se il libro in questione è un horror.

6 Cos’è cambiato nel panorama editoriale da quando hai fondato la scheletri.it fino ad oggi?
Non ho visto grosse rivoluzioni, a parte la nascita e, forse, lo sviluppo degli ebook. Negli anni ho assistito alla morte di tante piccole case editrici coraggiose “schiacciate” dai pezzi grossi dell’editoria. In Italia si legge poco e male.

7 Vivere di scrittura, che ne pensi?
Penso che sarebbe un sogno. Credo che in Italia siano davvero pochi quelli che campano scrivendo. E se poi parliamo di horror allora diventa davvero un’utopia.

8 Pubblicare con un “grande” editore é impossibile o cosa?
Su Scheletri sono passati tantissimi aspiranti scrittori, più di mille, ma quelli che sono riusciti a pubblicare con un grande editore si contano sulle dita di una mano. Forse è più facile vincere al Superenalotto?

9 Concorsi letterari. Ci si può fidare? Servono?
L’importante è leggere attentamente il bando ed essere doppiamente cauti con quelli a pagamento. Servono? Chi può dirlo? Attualmente visto che l’offerta di concorsi è vastissima è ovvio che non tutti saranno interessanti e che qualcuno sarà meno serio di altri.

10 Hai mai pensato seriamente di scrivere? Pubblicare? Diventare uno scrittore a tutti gli effetti?
Era il mio sogno proibito che ho abbandonato quasi subito. Non mi sento all’altezza anche perché oggigiorno è davvero difficile scrivere qualcosa di originale.

11 Il tuo consiglio a un bravo autore che vorrebbe fare il mestiere di scrittore?
Leggere tantissimo, scrivere ancora di più e accettare le critiche. Nient’altro.

12 Cosa vuol fare da grande Alessandro Balestra?
Vorrei tanto che Scheletri facesse il salto di qualità e diventasse il portale numero in Italia della cultura horror. Chiedo troppo?

Annunci

Informazioni su Antonio Ferrara


Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione / Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione / Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione / Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione / Modifica )

Connessione a %s...

%d blogger hanno fatto clic su Mi Piace per questo: