Antonio Ferrara intervista Cristian Borghetti


cristian borghetti

Cristian Borghetti

Oggi ho il piacere di avere come mio ospite lo scrittore Cristian Borghetti in uscita con il suo libro “Tre volte all’inferno” per l’editore Perdisa.

1 Chi é Cristian Borghetti per Cristian Borghetti?
Cristian Borghetti si definisce Eroicamente Naif. Ovvero una penna autodidatta, che verga la carta di getto, senza avere alle spalle una preparazione umanistica vera e prorpria, nonostante dopo studi tecnici a Lecco, abbia frequentato filosofia a Milano.

2 Come nasce la passione per il gotico?
La passione per il Gotico nasce dalle letture giovanili di Poe e Lovecraft, Stoker, Shelly e da “A Tale” di Byron.

3 Perdisa?
A Perdisa sono arrivato dopo la prima pubblicazione, un esperimento in cui ho miscelato il verso poetico al racconto breve, “Ora di vetro”, una piccola raccolta di racconti giovanili, edita da Montedit.
Questo libro ha incuriosito Alan D Altieri alla Passione per il delitto 2007, da cui la collaborazione che mi ha portato, con i racconti di “Tre volte all’inferno”, all’attenzione di Luigi Bernardi e Antonio Paolacci di Perdisa.
Perdisa: un gruppo motivato e sprezzante, coraggioso, che da voce a scrittori che hanno storie da raccontare.

4 Edizione cartacea o eBook?
Io adoro il libro di carta e inchiostro, amo averlo fra le mani, consumarlo con le dita e con gli occhi.

5 Il libro che hai amato?
Ne ho amati moltissimi, ma il più amato e’ “I fiori del male” di Baudelaire.

6 Alan D. Altieri ti definisce la nuova frontiera del gotico. Cosa ne pensi?
E’ uno strillo che si adatta alla tipologia dei racconti di “Tre volte all’inferno” anche se io non amo catalogarmi. I miei romanzi sono sempre gotico, noir, erotico, horror: una miscellanea.

7 Il tuo libro ha una veste grafica e materiali meravigliosi. Ha preso parte al progetto?
Luigi Bernardi mi disse che saremmo usciti con Pop2 ed io ne sono stato entusiasta.
Il progetto e’ di Perdisa e Maira Chinaglia, io non vi ho preso parte, ma sono rimasto esterrefatto dalla grafica e dai materiali: un libro bellissimo.

8 Come mai hai deciso di rifarti al tipo di scrittura alla Poe e Lovecraft?
Io scrivo cosi. Non mi rifaccio allo stile di altri autori, certo ne sono stato influenzato. Lovecraft, Poe, Shelly, Byron, Wilde, Shakespeare, Marlowe, sono gli autori che mi hanno “formato”. Credo fermamente che lo stile di un autore sia proprio dell’autore stesso e che scrivendo sia sempre in evoluzione, pur mantenendosi tale.

9 Hai mai pensato di fare il romanziere?
Si, assolutamente si. E’ il sogno per cui mi batto, notte dopo notte, parola dopo parola.

10 Si legge molto poco e l’editoria sembra in perenne crisi mistica, che ne pensi?
Si legge poco perche’, a mio avviso, non si motivano i giovani a leggere, e’ un problema educativo. Credo che bisognerebbe variare le letture scolastiche, motivare, come dicevo, i ragazzi a leggere, non costringerli, altrimenti la certezza e’ ottenere il risultato contrario.
Sembra che sia in crisi perenne, eppure le librerie sono piene di libri non letti. Coinvolgere i giovani e’ la vera soluzione al problema.

11 È lunga la via della pubblicazione?
E’ lunga, ma bisogna crederci. Perdisa ha gia’ nelle mani il mio ultimo manoscritto, attendo con fede e fiducia: io ci credo.
Crederci e’ il primo passo verso la pubblicazione.

12 Il senso della vita?
Scrivere… e cito Guccini, se mi permetti: “d’amore, di morte e di altre sciocchezze.

13 Cosa vuol fare da grande Cristian Borghetti?
Lo scrittore, dedicarsi a tutte le storie che ha nella testa, metterle su carta, “tra l’inchiostro e l’anima”.

Grazie per essere stato mio ospite.

Perdisa Pop

Annunci

Informazioni su Antonio Ferrara


2 responses to “Antonio Ferrara intervista Cristian Borghetti

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione / Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione / Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione / Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione / Modifica )

Connessione a %s...

%d blogger hanno fatto clic su Mi Piace per questo: