ROCK I DELITTI DELL’UOMO NERO DI DANILO ARONA


Rock di Danilo Arona I delitti dell'uomo nero

Rock I delitti dell'uomo nero di Danilo Arona

Per la serie “News” torna in libreria Danilo Arona, padre dell’horror italiano per la casa editrice Edizioni della Sera.

In un’Italia di fine anni Sessanta, uno strano quanto sgangherato gruppo rock attraversa la pen- isola raccontando le magie e gli orrori di un genere musicale che annovera fatti tanto tragici quanto misteriosi. “Rock. I delitti dell’ uomo nero“, intreccia misteriosi omicidi e vede come protagonista Sam Hain, un oscuro maestro della più ruvida chitarra che fa raggelare il sangue anche al Diavolo in persona. Jimi Hendrix, Jim Morrison, Janis Joplin, Brian Jones, Marvin Gaye: una lunga lista di cadaveri eccellenti del luccicante mondo del rock’n’roll. Tutti pensano che siano stati uccisi dalla droga, dall’alcol e dal male di vivere. Ma forse le cose non stanno così, soprattutto se sulla Terra circola una Morgan nera guidata da Sam Hain, il chitarrista più malvagio e diabolico del mondo. Sì, ma di quale mondo? Chi è Sam Hain? E soprattutto perché il nome è legato in maniera inscindibile alla morte?

«La lucida e allucinata narrazione di Danilo Arona, per un  percorso a ritroso alla ricerca dell’origine del Ritmo del Diavolo. La dimensione oscura del rock sospesa tra luce e magia, attraverso  le parole di un autore davvero straordinario.» – Maurizio De Giovanni

Link al Libro

Link al sito personale di Danilo Arona

Annunci

Informazioni su Antonio Ferrara


Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione / Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione / Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione / Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione / Modifica )

Connessione a %s...

%d blogger hanno fatto clic su Mi Piace per questo: