Archivi tag: graphic novel

Libri sotto l’albero!


Libri sotto l'albero

È praticamente Natale e quale periodo migliore per dedicare un poco di tempo alla così maltrattata lettura? Bene, evitiamo accuratamente diete, ricettari e pseudo-psicologi. Quello che ci vuole sono delle belle storie che riescano a farci viaggiare con la fantasia. Potrei per esempio consigliarvi l’ultimo di Stephen King, ma sarebbe scontato, noi cerchiamo qualcosa di più stimolante e quale testo migliore di Favole della Mezzanotte? Una raccolta di Favole per adulti che mi hanno emozionato paricolarmente. Inoltre la raccolta contiene un mio racconto “Il frutto del credo” con un Babbo Natale molto particolare. Un’altro libro che mi sento di consigliare senza riserve è L’estate di Montebuio di Danilo Arona. Quì invece ci troviamo al cospetto di uno dei più bei libri dello scrittore Alessandrino particolarmente ispirato. In una notte del dicembre 2007, alle tre in punto, lo scrittore horror Morgan Perdinka si toglie la vita nel suo loft di Milano.
Il 9 gennaio del 2008 il cadaverino mummificato di una ragazzina scomparsa quarantacinque anni prima riaffiora dalle acque gelide di un torrente sulla cima del Monte Buio, nell’Appennino Ligure. Eventi all’apparenza estranei l’uno all’altro. Ma quando un carabiniere e un anatomopatologo scoprono che il dodicenne Morgan trascorse le vacanze estive del 1962 sotto il Monte Buio, vivendo un tenero e infantile amore nei confronti della bambina destinata a essere inghiottita dal nulla l’estate successiva, una mostruosa verità inizia a farsi strada, trascinando i due uomini in un abisso inconcepibile dove regnano il Male puro e i suoi piu’ insospettabili adepti. Cosa lega una vecchia colonia in rovina alle inquietanti preveggenze dei libri scritti da Morgan? Chi e’ la Vergine Crocefissa? Che cosa e’ la sostanza nera e fosforescente che da decenni prolifera sulle propaggini della montagna? Benvenuti nella mente diabolica di Morgan Perdinka, una zona oltre i confini del reale tutt’altro che morta… Imperdibile, credetemi. Altro testo che consiglio senza riserve è Creature di Stefano Pastor che con quattro novelle a tinte forti ci trascina negli incubi più prodondi. Da togliere il fiato. Mi fermo quì anche perchè credo che bastino per il mese di Dicembre. Ah, io ovviamente questi testi li ho già letti e ho ordinato in questi giorni Morbo Veneziano sempre di Arona, Sesso col colcoltello della Teodorani e CAM di Pastor. Tutti bravi, tutti fantasticamente diversi tra di loro. Tre penne tutte italiane e senza compromessi di cui vado fiero.

Buona lettura a tutti e Buon Natale.

Annunci

Morbo Veneziano


Morbo Veneziana ComicDal romanzo L’Onda dello scrittore horror Morgan Perdinka morto suicida a Milano nel 2007, Danilo Arona trae una graphic novel dalle tinte gotiche e a tratti lovecraftiane splendidamente fotografata da Massimiliano Gallo che ci restituisce una Venezia meravigliosa e inquietante, sporca e pulita di sangue e di neve.

Le vite di quattro persone (un giornalista, un’archeologa, un medico genetista e uno specialista in malattie delle ossa) s’incrociano a Venezia a Capodanno e restano coinvolte dalla misteriosa figura della giovane americana Camille Holmes, affetta da una rara patologia, mentre cadaveri dal petto squarciato vengono a galla nei canali e un piccolo satellite terrestre, fino a quel momento non visibile, esce dalla propria orbita e compare nei nostri cieli. Una luna che non riflette la luce del sole, ma la assorbe. E in sottofondo, subliminale, quasi fosse nello spazio bianco tra una vignetta e l’altra, il sospetto fortissimo dell’esistenza degli Annunaki, i presunti creatori dell’umanità in laboratorio. Che si tratti di  Nephtys, il loro pianeta d’origine? E quali orribili affamate creature nuotano velocissime sotto il pelo dell’acqua?

Morbo Veneziano è diosponibile presso Cut Up Comics ed è stata presentata a Lucca Comics & Games.

Dopo il giornalismo, il racconto, i romanzi e la critica specializzata Arona si cimenta con un media a lui nuovo: quello della Graphic Novel. E lo fa con questa storia tenebrosa e affascinante in cui “A dicembre, Venezia si tinge di rosso shocking” secondo le stesse parole dell’autore.

Il volume inaugura la collana Vitriol a cura di Stefano Fantelli e Gianfranco Staltari che attraverso la formula della graphic novel vuole proporre autori della letteratura italiana ed estera nel mondo dei comics affrontando in particolar modo tematiche horror e dark.

Affiancheranno i tenebrosi testi di Arona, le dinamiche matite di Massimiliano Gallo giovane promessa del mondo dei comics, qui al suo esordio sulla lunga distanza.

Alla cover, invece, i disegni di Dario Viotti, virtuoso della linea chiara e i colori sfavillanti di Walter Porto.

Firma la prefazione Giacomo Cacciatore, scrittore, saggista e giornalista: “Oggi, la creatura veneziana, umida di limo e di pioggia, mostra il suo vero volto. Nata fin dall’inizio come un ibrido tra cinema e letteratura, ha trovato la sua collocazione nell’oscura scala evolutiva sulla quale ha continuato a inerpicarsi in furente silenzio: il fumetto. È pronta a mordere, accecare e contaminare. Ora sapete che faccia ha il “morbo veneziano”.

Danilo Arona, giornalista, scrittore, musicista, ma anche ricercatore sul campo di “storie ai confini della realtà”, critico cinematografico e letterario, instancabile “nomade” editoriale. Al suo attivo un incalcolabile numero di saggi sul cinema horror e fantastico e sul Lato Oscuro della Realtà. Decine sono i titoli dei suoi romanzi, da anni si dedica alla narrativa elaborando un personale concetto di horror italiano legato alle paure del territorio, forse in grado di dimostrare che la nostra solare penisola è uno dei più vasti contenitori mitologici del pianeta.

Massimiliano Gallo si diploma alla Scuola Internazionale di Firenze. Lavora come illustratore per la Roll Jordan Miniatures, pubblica locandine su riviste come Rumore e partecipa a vari altri progetti tra cui un episodio del volume El Brujo Grand Hotel di Stefano Fantelli (Cut Up Comics, 2010).