Archivi tag: racconti

Hai un romanzo nel cassetto? È arrivato il momento di tirarlo fuori.


copertina fantastico e altri orroriCi sono delle notizie che ti prendono alla sprovvista, ma che inevitabilmente ti stimolano a fare meglio. Da oggi sono il nuovo direttore della collana “Fantastico e Altri Orrori” dell’editore Il Foglio Letterario. Spetterà a me il compito di valutare nuovi talenti e assicurare che la prestigiosa collana mantenga un alto livello qualitativo. Ringrazio Gordiano Lupi per la fiducia accordatami e invito chiunque abbia un romanzo nel cassetto a inviarlo secondo le modalità previste, ma non prima di aver letto la “Mission” che troverete più in basso dopo il comunicato stampa. Quello che posso assicurare che darò a tutti delle risposte e nessuno resterà nel limbo “del non sapere“. Sono in prmis uno scrittore, un autore che per primo ha spedito in giro i propri manoscritti e spesso e volentieri non ha avuto nessuna risposta. Per quanto mi riguarda questo non accadrà. Le selezioni del testi saranno molto severe perchè è alla qualità che punto, ma tutti avranno una risposta in tempi “umani“.

 

“Come forse qualcuno di voi saprà, la storica collana Fantastico e Altri Orrori del Foglio, fondata e guidata da Vincenzo Spasaro fino al 2011, ha finalmente trovato un nuovo direttore. Si tratta di Antonio Ferrara, scrittore, blogger e fondatore del Premio Francis Marion Crawford per la letteratura di genere horror. Antonio ha già preso in mano le redini, diventando amministratore della pagina Facebook (https://www.facebook.com/pages/Fantastico-e-Altri-Orrori/140298876003757?fref=ts), e cominciando a vagliare i manoscritti in arrivo alla mail della collana (per invii e informazioni: foglioredazionefantastico@yahoo.it).

Maurizio Cometto, il precedente direttore, aveva già lasciato l’incarico qualche tempo fa.
A inizio 2014 uscirà l’ultimo libro della gestione di Cometto, un bellissimo romanzo di Antonio Messina dal titolo “Accenni d’autunno”.

Vi terremo aggiornati su sviluppi e novità, sia sulla pagina Facebook, sia tramite comunicazioni mail.
Un ringraziamento a Maurizio Cometto per il lavoro svolto, e un in bocca al lupo ad Antonio Ferrara per il nuovo incarico.”

Missione

La collana “Fantastico e altri orrori” pubblica narrativa dell’orrore, fantastica, thriller, gotica o fantascientifica, con un occhio di riguardo per le mescolanze di generi e l’originalità delle trame.

Ci interessa trovare nuovi talenti del fantastico italiano, gente che possa rivaleggiare a testa alta coi maestri del genere. Originalità, creatività, capacità di osare, ma anche bravura nello scrivere, voglia di stupire e tenere incollato il lettore al libro dalla prima all’ultima pagina.

La collana è stata da poco rinnovata, con l’ingresso nella redazione di Antonio Ferrara, e con una nuova veste grafica d’impatto curata da Sacha Naspini, che la rende ben riconoscibile.

Panoramica società

“Fantastico e Altri Orrori” è la collana dedicata alla narrativa fantastica delle edizioni Il Foglio di Gordiano Lupi.
Responsabile: Antonio Ferrara.
Mail: foglioredazionefantastico@yahoo.it

Annunci

È tempo di horror, amici. It’s Horror Time.


horrortimeSono mesi che non metto piede in un’edicola, non per pigrizia, ma per il fatto che le riviste che potrebbero interessarmi sono da tempo scomparse. Spesso ho sognato di vivere oltreoceano per avere l’opportunità di interfacciarmi con qualche format cartaceo dedicato al genere horror a trecentosessanta gradi e ora cosa succede?Succede che un manipolo di “pazzi” e coraggiosi si gettano a capofitto in un’impresa che potrebbe avere dello straordinario. Le premesse ci sono tutte perchè questi signori oltre a essere completamente fuori di melone, sono dei professionisti e sanno di cosa parlano. Si tratta di coloro che in Italia tengono alta una bandiera che il grande sistema editoriale sembra snobbare… quella dell’horror. Ma allora cosa succede? Succede che da domani, ovvero 10 settembre 2013 sarà presente in tutte le edicole della penisola italica, Horror Time, una rivista che viste le premesse non mancherà di riservarci delle sorprese. Per la gioia del mio edicolante mi recherò in edicola perchè è tempo di horror, amici. It’s Horror Time.

Ecco il comunicato stampa.

L’horror torna in edicola con un imperdibile magazine di 84 pagine a colori dedicato interamente a tutto quello che fa paura!

Una rivista horror mancava dalle edicole da diversi anni, ma finalmente è giunto il momento di Horror Time un magazine di 84 pagine a colori che gronda sangue a ogni riga di testo. Il mensile sarà in tutte le edicole a partire dal 10 settembre, con un numero inaugurale che sarà solo un antipasto di quanto la redazione ha intenzione di mostrare, numero dopo numero. Il progetto alla base di Horror Time sottintende un’idea di magazine a tutto tondo per gli amanti del genere, una rivista di riferimento per il mondo dell’orrore, da leggere dalla prima all’ultima pagina, dove si possa fare il punto della situazione, dove si abbia la possibilità di riflettere sugli argomenti senza alcun timore reverenziale per niente e per nessuno.

Horror Time non ha tra i suoi obiettivi quello di fare “concorrenza” alla rete, perché i linguaggi e il modo di fornire le informazioni sono troppo diversi. Horror Time avrà una visione organica del genere e tutti i professionisti chiamati a occuparsi delle diverse rubriche hanno sposato con entusiasmo questo indirizzo. La redazione si occuperà di tutto quello che fa paura con rubriche che affrontano i diversi aspetti di questo multiforme e oscuro ambito della cultura contemporanea, con la serietà e la professionalità necessarie, curando ogni aspetto della rivista a partire dal progetto grafico ricco e complesso come una rivista del settore merita di avere.

Dettaglio dei contenuti del n.1 in edicola dal 10 settembre

Al CINEMA, vengono dedicate più di 30 pagine distribuite tra news, rubriche di curiosità, anteprime (Insidious 2, Machete 2), recensioni (You’re next, L’evocazione), film italiani (Wrath of the crows), ai film mai distribuiti al cinema (It’s Alive), ai DVD e ai Blu- Ray. Viene fatto il punto della situazione nello “specialone” di Danilo Arona sul cinema dei remake e dei mockumentary, e viene poi proposta un’intervista inedita in due puntate di Paolo Zelati all’icona del cinema italiano (e internazionale) Catriona MacColl. Completerà l’offerta uno speciale sulle saghe al cinema (Scream), uno sul film cult del mese (La notte dei morti viventi), la rubrica sui Body Count (Evil dead). Non potevano mancare le SERIE TV con due speciali: il primo dedicato alla serie di culto The Walking Dead e alla quarta stagione ormai in arrivo; il secondo alla nuova serie Hannibal presto in onda anche in Italia.

Ampio spazio anche alla LETTERATURA con ben 10 pagine del magazine riservate ai libri: news e segnalazioni, un’anteprima del libro più atteso della stagione proposta da Giovanni Arduino (il traduttore), di Doctor Sleep il seguito di Shining scritto da Stephen King. Una recensione di L’ira dei giusti di Manel Loureiro e una rubrica sui libri scomparsi dai cataloghi italiani (Demoni amanti – Shirley Jackson). Gianmaria Contro invece ci propone nella rubrica Cult Book uno speciale su Carrie, dal libro al film. Completano la visione sul mondo dell’horror una serie di rubriche su videogame, musica (band e colonne sonore), sugli artisti “macabri”, l’Almanacco sulle ricorrenze storiche del mese, il Dizionario dell’Horror e per finire la rubrica dedicata ai gadget e ai maniaci collezionisti. In ogni numero poi, sarà presente una piccola chicca: una foto ad alta risoluzione di una locandina rara.

Completano il magazine due aree non meno importanti. La prima è quella che potremmo definire Real Horror (parafrasando il nome di un canale della piattaforma SKY), formata dalla rubrica dedicata ai SERIAL KILLER curata da Giuliano Fiocco, dalla rubrica Phobia, a cura di Giovanni Arduino, che raccoglie e spiega le più incredibili fobie che hanno ispirato scrittori e registi, e dalla rubrica X-Files

curata da Paolo Zelati, che va alla caccia di miti e leggende delle nostre città.

Chiude il magazine EVENTO ZERO un romanzo “zombesco” a puntate scritto da Andrea G. Colombo che prevede anche un progetto di scrittura collettiva in collaborazione con il contenitore editoriale Hbooks (http://hbooks.horror.it). L’idea è quella di proporre sì un romanzo a puntate, ma anche di creare con la complicità dei lettori un universo popolato da molte storie oltre quella che saranno narrate sulle pagine di Horror Time.

E’ tempo di horror, amici. It’s Horror Time.

Email: redazione@horrortime.it
Sito Web (In allestimento): http://www.horrortime.it Pagina Facebook: http://www.facebook.com/itshorrortime

Horror Time

Rivista mensile di cultura e cinema horror.
Eligio Editore Srl
Testata registrata al tribunale di Roma n. 205/2013 del 02/08/2013 Prezzo: € 5,90

Direttore Responsabile: Paolo Zelati Direttore Editoriale: Andrea G. Colombo
Art director: Ivo Torello Caporedattore: Andrea Avvenengo Redattori: Marcello Gagliani Caputo, Andrea Lanza.
Collaboratori: Giovanni Arduino, Danilo Arona, Gianmaria Contro, Daniele Cucchiarelli, Giuliano Fiocco, Roberto Gerilli, Alexia Lombardi, Giovanni Lorecchio, Stefano Paiuzza, Nico Parente, Selene Pascarella, Stefano Passeri.


Stefano Pastor presidente di giuria del premio Francis Marion Crawford


Stefano Pastor

Stefano Pastor

È con immenso piacere che vi comunico che il presidente di giuria del Premio Francis Marion Crawford I Edizione sarà lo scrittore Stefano Pastor. A lui spetterà l’ingrato compito di selezionare il vincitore tra i dieci finalisti.

Personalmente ho letto tutti i suoi libri e anche qualcosa di eccezionale non ancora pubblicato da Pastor e posso dirvi che oltre un professionista della scrittura si è dimostrato anche una persona attenta e disponibile nei confronti dei giovani autori emergenti. Questa sua partecipazione al Premio Crawford è l’ennessima testimonianza della sua sensibilità. Merce rara di questi tempi.

Dal sito di Pastor: “Il mio nome è Stefano Pastor e sono nato a Ventimiglia nel 1958. Dal 2011 mi sono trasferito a Cento, in provincia di Ferrara. Appassionato di scrittura fin da giovane, ho potuto dedicarmi a questa passione solo dal 2008, dopo vent’anni passati nel commercio di musica e film. Quello che per tanti anni mi è parso un ostacolo insormontabile, ovvero trasferire le mie storie sulla carta, si è rivelato invece un autentico piacere. In questi quattro anni mi sono rivelato molto prolifico, producendo parecchi manoscritti, e le mie storie spaziano in ogni genere, dal thriller alla fantascienza, dal fantasy all’orrore, dall’avventura alla commedia, dal drammatico al fantastico puro, che è il mio genere preferito.

Ho atteso quasi due anni prima di tentare una pubblicazione. Il mio primo successo l’ho ottenuto vincendo il Premio Letterario Città di Ventimiglia col romanzo HOLIDAY, pubblicato dall’Editrice Zona col titolo di RITORNO A VENTIMIGLIA nel maggio 2010. Presomi coraggio, ho continuato a partecipare a concorsi, vincendo il Premio Le Fenici indetto da Montag col thriller L’INTERVISTA, pubblicato nel novembre 2010. Il mio romanzo L’ILLUSIONE è risultato tra i vincitori del Torneo IoScrittore 2011, indetto dal gruppo Gems, ed è stato appena pubblicato da Fazi col titolo IL GIOCATTOLAIO.

Ho anche continuato la ricerca di editori disposti a investire su di me e pubblicare i miei libri, venendo in contatto dapprima con Ciesse Edizioni e Zerounoundici Edizioni, e in tempi più recenti con Il Foglio Letterario.

I miei racconti hanno partecipato a parecchi concorsi mensili indetti dalla XII Edizioni: USAM-Una Storia Al Mese, che ho vinto tre volte con i racconti Lupastro, Bambole e Un’Altra Vita, e Minuti Contati, che ho vinto tre volte con Funerale, Mulo e Specchio.”

Pubblicazioni:

RITORNO A VENTIMIGLIA (HOLIDAY), Editrice Zona (maggio 2010) Premio Letterario Città di Ventimiglia

Ranocchio, nell’antologia Mistero, a cura di Nicola Roserba, Il Mondo Digitale Editore (luglio 2010)

L’INTERVISTA, Edizioni Montag (novembre 2010) Premio Le Fenici

CREATURE, Ciesse Edizioni (dicembre 2010) comprende le novelle Macello, Palme, Il Giardino di Gesso e Luce.

LA CORREZIONE, Ciesse Edizioni (dicembre 2010)

MORTE, Ciesse Edizioni (febbraio 2011)

Freaks, nell’antologia Fratelli di Razza, a cura di Nicola Roserba, il Mondo Digitale Editore (febbraio 2011)

LA PRIGIONE, Zerounoundici Edizioni (marzo 2011)

FAVOLE DELLA MEZZANOTTE, come curatore, Ciesse Edizioni (maggio 2011) contiene la novella Lizzi Bizzi e la Strega Rossa

UNO, Zerounoundici Edizioni (settembre 2011)

Inaffondabile, nell’antologia Corsetti, Velluto e Pirati, ebookVanilla (ottobre 2011)

CAM, Ciesse Edizioni (novembre 2011)

Bianco e Nero, Graphe.it (gennaio 2012)

I GIORNI DELLE BESTIE, Il Foglio Letterario (febbraio 2012) comprende i racconti: Spike, Lupastro, Coniglio, Confessioni, Funerale, Cavalli, Lucertola, Un Ragazzo e il suo cane e Galline

STELLA, Zerounoundici Edizioni (marzo 2012)

La Lezione, Gerarchia, Mulo, Chicco e Specchio, nell’antologia Minuti Contati, a cura di Maurizio Bertino, Nero Press (luglio 2012)

IL GIOCATTOLAIO, Fazi Editore (agosto 2012)

Sito dello scrittore Stefano Pastor

Pagina del PREMIO F. M. Crawford

Pagina Facebook ufficiale del premio F.M Crawford


PREMIO FRANCIS MARION CRAWFORD


premio francis marion crawfordPREMIO Francis Marion Crawford per la letteratura HORROR

I EDIZIONE

L’Associazione Culturale “La biblioteca di Derry” indice il bando di concorso Francis Marion Crawford, selezione letteraria per racconti di genere HORROR.

Sono accettati racconti inediti (mai pubblicati in cartaceo o sul web) di lunghezza compresa fra 10.000 e 20.000 battute spazi compresi. Ogni autore può partecipare con un massimo di tre racconti.

1) Modalità di invio

Le opere devono essere inviate via email all’indirizzo premio.crawford@gmail.com  Nel testo della mail devono essere riportati: dati dell’autore (nome, cognome, residenza, dati anagrafici, telefono e mail) e dichiarazione di proprietà letteraria dell’opera. Nell’oggetto della mail deve essere indicata la dicitura “Nome autore – Premio Crawford“. Il nome del file deve essere denominato “titolo dell’opera” e non deve riportare in alcun modo il nome dell’autore, neppure al suo interno.

2) Scadenza

Gli elaborati dovranno essere inviati entro la mezzanotte del 30 settembre 2013

3) Costo e modalità di iscrizione

L’iscrizione al premio è totalmente gratuita. Sarebbe comunque gradito l’acquisto de:

GLI OCCHI DEL MALE di Antonio Ferrara” al prezzo di un caffè (0,89), visto che il vincitore sarà pubblicato nel prossimo romanzo dell’autore.

 

4) Giuria

I testi finalisti saranno giudicati da una giuria che sarà annunciata durante il concorso. Al suo interno potranno essere presenti membri dell’associazione “La biblioteca di Derry”.

 

5) Obblighi dell’autore:

Partecipando al concorso, l’autore dichiara implicitamente di accettare ogni norma citata nel presente bando.

 

6) Premio:

L’autore vincitore vedrà pubblicato il suo racconto all’interno del romanzo “Grida oltre il silenzio” di Antonio Ferrara (pubblicazione prevista novembre 2013). Otterrà inoltre visibilità attraverso i canali “Della biblioteca di Derry” e tramite un’intervista che verrà pubblicata sul sito “Uno sguardo oltre la siepe” Inoltre il vincitore riceverà una copia cartacea del romanzo “L’URLO BIANCO” autografata e con dedica da parte dell’autore e una copia cartacea del racconto “La Cuccetta superiore” di Francis Marion Crawford.

I primi dieci classificati riceveranno anch’essi una copia cartacea de “La Cuccetta superiore” di F. M. Crawford.

Ricordiamo a tutti i partecipanti che la pagina ufficiale del premio sarà questa: PREMIO F. M. CRAWFORD.

 

7) Tutela dei dati personali:

Ai sensi della legge 31.12.96, n. 675 “Tutela delle persone rispetto al trattamento dei dati personali” la segreteria organizzativa dichiara, ai sensi dell’art. 10, “Informazioni rese al momento della raccolta dei dati”, che il trattamento dei dati dei partecipanti al concorso è finalizzato unicamente alla gestione della selezione e all’invio agli interessati dei bandi delle edizioni successive; dichiara inoltre, ai sensi dell’art. 11 “Consenso”, che con l’invio dei materiali letterari e grafici partecipanti al concorso l’interessato acconsente al trattamento dei dati personali; dichiara inoltre, ai sensi dell’art. 13 “Diritti dell’interessato”, che l’autore può richiedere la cancellazione, la rettifica o l’aggiornamento dei propri dati.

Il 9 aprile del 1909, ad appena 55 anni, nella sua villa di Sant’Agnello moriva lo scrittore americano Francis Marion Crawford.
Giunse in viaggio di nozze all’”Albergo della Cocumella”, e, gli piacque talmente questo posto che decise di viverci per sempre. Scelse di abitare nella villa che si affaccia sul mare sul bordo del cosidetto Golfo del Pecoriello, la casa che nel 1957 i suoi eredi donarono all’Istituto delle Suore di Don Bosco. Crawford morì nel giorno di venerdì santo;
Francis Marion Crawford era nato a Bagni di Lucca il 2 agosto 1854 da Louise C. Ward e Thomas Crawford, noto scultore americano.
Studiò in Inghilterra e viaggiò moltissimo, soprattutto in oriente. Parlava correttamente sedici lingue. Nel 1882 pubblicò il primo romanzo; nel 1885 giunse a Sorrento in viaggio di nozze e iniziò la sua carriera di brillante scrittore di successo.
Nei successivi 24 anni mantenne sempre la residenza a Sant’Agnello mentre continuava a girare per il mondo per tenere conferenze e raccogliere materiale per il suo lavoro.
Scrisse oltre quaranta romanzi e vari volumi di storia.
Negli anni compresi fra l’Ottocento e il Novecento fu lo scrittore più prolifico e conosciuto nel mondo anglosassone.

Abbiamo deciso di dedicare un premio del genere a questo scrittore che tanto ha amato la nostra Italia. Mi è capitato di visitare più volte la sua residenza e tra quelle stanze affacciate sul mare si respira ancora la sua presenza e la sua personalità. Rileggendo i suoi scritti si riesce a rivivere quei luoghi e quelle atmosfere.

Antonio Ferrara

PREMIO Francis Marion Crawford PER LA LETTERATURA HORROR

Pagina Facebook ufficiale dell’iniziativa


Verde Rivista


nuovo ALDA verdeVERDE è un mensile elettrocartaceo autoprodotto e gratuito di protolettere, interpunzioni grafiche e belle speranze, a cura di Pierluca D’Antuono. Contiene poesie, racconti brevi, racconti lunghi, rubriche musicali, bollettini informativi, fotografie e grafica. Ogni mese on-line e cartaceo a Roma. Progetto grafico e impaginazione Elena Bortolini.

Così recita la testata ufficiale del sito.

La rivista è curata anche da Alda Teodorani e scusate se è poco. Se avete voglia di leggere quello che gli altri non vi dicono e i racconti di colei che io definisco “La Regina del Brivido”, non potete perdervela.

La scrittura è un’arma, come possono esserlo tutti i mezzi di espressione, e sono bene armati gli autori dei racconti e delle rubriche che ogni mese apportano vita e linfa a questa (sempre più) VERDE Rivista.
La scrittura è davvero in grado di cambiare le cose nel mondo e di fare evolvere gli uomini: basta pensare ai grandi della narrativa o della poesia mondiale e al messaggio che hanno portato nel corso del tempo. Non a caso, in uno dei più bei romanzi sull’argomento, Farenheit 951di Bradbury, i primi a fare le spese durante la dittatura erano i libri e così è sempre stato anche nella realtà. Il potere degli scrittori è un potere armato, l’importante è esserne consapevoli.
Su questo numero, ospitiamo un grande autore di poesia, che ci ha concesso un suo inedito, Antonio Veneziani. Continua l’opera di riscoperta dei nuovi racconti di Alda Teodorani, che ci stupisce ancora una volta con il suo Lara l’ombrellina; la voce narrativa di Pierluca D’Antuono si dispiega su trame politiche, dove l’autore e fondatore di VERDE si trova particolarmente a suo agio, mentre ‘A Gatta Morta dei Poeti del Trullo ci fornisce la sua personale interpretazione dell’amore. Su Pirateria seriale, la nostra nuova rubrica, si parlerà di serie tv (da vedere per l’appunto soltanto se piratate); Simone Lucciola spara i suoi spietati proiettili di narrativa, e ancora IN-DISTRO, BLITZRECENZION e STORIE NERE. Il tutto ammantato dalle nere ali delle illustrazioni di CRISTIANO BARICELLI.

Premio John W. Polidori


polidori-miniL’associazione culturale Nero Cafè è lieta di annunciare la prima edizione del Premio John W. Polidori per la letteratura horror, selezione letteraria per libri editi di genere horror di autori italiani pubblicati tra gennaio 2010 e dicembre 2012 in Italia e per racconti di genere horror assolutamente inediti (mai pubblicati su carta né su web) di lunghezza compresa fra 10.000 e 15.000 battute spazi compresi.

Perché John W. Polidori? La scelta non è dettata dal caso, ma dal fatto che Polidori abbia scritto il primo racconto letterario sulla figura del vampiro – archetipo dell’horror per eccellenza – anticipando il ben più famoso Dracula di Bram Stoker. Se un Premio italiano di letteratura horror dev’essere assegnato, questo non può che portare il nome di Polidori, le cui origini, tra l’altro, affondano proprio in Italia.

Gli elaborati dovranno essere inviati entro e non oltre il 31 maggio 2013. Stavolta, a differenza dei nostri precedenti concorsi, è prevista una quota di iscrizione comprendente la tessera White dell’associazione (e conseguente invio gratuito di due numeri del magazine Knife), un premio in denaro per il vincitore della sezione Romanzi e, cosa ormai consona alle nostre iniziative, la pubblicazione per vincitore e finalisti della sezione Racconti in un’antologia edita da Nero Press Edizioni.

In allegato il bando completo.


Il mio racconto “La Manicure” selezionato da Letteratura Horror


sharp pointed nailsIl portale Letteratura Horror ha selezionato il mio mini racconto “La Manicure” per l’antologia “Schegge di Paura”.

Di seguiti vi riporto il link al sito ufficiale e quello all’attivissima Fan Page Facebook dove sarà possibile leggere il racconto in anteprima oltre che a quelli degli altri selezionati e quelli ancora in gara o esclusi.


Letteratura Horror


letteraturaHorror1Ci sono dei posti che nascono così all’improvviso, dal nulla. Tanti tornano in quel nulla dal quale erano venuti, ma non è così per il portale Letteratura Horror che nel giro di poco tempo sta ampliando i suoi orizzonti e le sue professionalità all’interno del proprio organico. Una su tutte Alda Teodorani, la regina del brivido collaborerà con Letteratura Horror con la Rubrica – “Alda Teodorani Ficciones”.

Ma le sorprese (in genere si dice così) non finiscono qui. Il portale coinvolge tramite la sua attivissima pagina Facebook gli utenti, invogliandoli a partecipare a contest e concorsi letterari. Inoltre ci sono recensioni quotidiane e approfondamenti su tutto quello che riguarda il mondo dell’orrore.

I fautori di tutto ciò sono alcuni scrittori e appassionati della cultura Horror capitanati da Giorgio Riccardi che hanno deciso di dedicarsi in proprio alla pubblicazione e diffusione dei lavori letterari, senza essere soggetti alle case editrici che, spesso e volentieri, non si degnano neanche di rispondere all’invio di manoscritti.

Ricordo per tutti gli utenti Facebook la fan page ufficiale molto attiva e aggiornata.


L’ESTATE DEL DIAVOLO di Luigi Milani


estatecover-288x408

Girovagando per la rete mi sono inbattuto in questa piacevole raccolta di racconti che mi sento di consigliare senza riserve visto che si parla di Luigi Milani.

Dopo il successo di “Seasons” e di “Ci sono stati dei disordini”, Luigi Milani torna a regalarci una raccolta di racconti. Il tema in questo caso è un po’ dark, con atmosfere che spaziano dal noir alle storie di fantasmi, accarezzando un po’ tutta la sfera dell’horror senza scendere mai nei dettagli, lasciando un’aura di mistero e spazio all’immaginazione del lettore….

Luigi Milani, Giornalista freelance, scrittore e traduttore, vive e lavora a Roma. È uno dei soci fondatori di Edizioni XII. Ha curato le edizioni italiane degli ultimi due libri di Jasmina Tesanovic, Processo agli Scorpioni (Edizioni XII – Stampa Alternativa 2008/2009) e Nefertiti (Stampa Alternativa) e le versioni italiane di alcuni racconti di Bruce Sterling (40k eBooks). Vincitore nel 2008 del concorso Orrorinversi, ha pubblicato racconti e romanzi per vari editori. Ultimi libri pubblicati: Ci sono stati dei disordini (Arduino Sacco Editore, 2010) e Nessun Futuro (Casini Editore, 2011). In questo periodo alimenta la sua schizofrenia creativa dedicandosi alla scrittura di racconti SF e noir, in corso di pubblicazione su riviste (I Quaderni di Fantascienza e Altri Sogni) e antologie collettive (Edizioni Scudo).
Con Delirium ha pubblicato: Seasons, Ci sono stati dei disordini e l’estate del diavolo.

Da diversi anni affligge i Web-naviganti con il suo blog, False Percezioni, senza tralasciare però di infestare anche l’immancabile Facebook.


Concorso Letterario Il Giocattolaio


challenge letterario il giocatollaioIn Italia molti tra gli scrittori di genere lamentano una scarsa attenzione da parte dei grandi editori nei confronti della letteratura di genere thriller/horror, ma questo succedeva fino a ieri.

Fazi Editore e Horror Channel presentano il Challenge Letterario Il Giocattolaio.

Cercanoo nuovi talenti letterari e opere inedite da pubblicare.

Di seguito il bando ufficiale e il link alla pagina dell’interessante iniziativa.

“CERCHIAMO NUOVI AUTORI THRILLER E HORROR

Siamo interessati ad allargare il nostro catalogo di nuovi autori e talenti, in collaborazione con un importante network televisivo internazionale, Horror Channel. Lasciati ispirare da “Il Giocattolaio”, romanzo thriller di Stefano Pastor, da IT di Stephen King; da film quali The others, Silent Hill, The Messenger, The orphanage, The Ring…e tanti altri. Inviaci tra il 31 ottobre 2012 e il 8 gennaio 2013, il tuo racconto inedito in chiave thriller o horror, dove siano protagonisti i bambini: vittime, personaggi apparentemente ingenui, letali assassini. Una storia della lunghezza di max 80 cartelle (circa 150.000 -160.000 battute spazi inclusi) in formato .doc o .pdf. Verranno prese in considerazione solo opere originali, mai pubblicate prima e in cui non siano presenti riferimenti espliciti a personaggi o luoghi contenuti all’interno di altri libri, film o serie televisive. Il racconto dovrà, necessariamente, essere accompagnato da una sinossi di max 10 righe.

Invia il manoscritto a: challenge@ilgiocattolaiofazi.com

I tempi di lettura e valutazione del manoscritto si aggirano intorno ai 30 giorni, entro il 15 febbraio 2013 comunicheremo (su www.ilgiocattolaiofazi.com, su www.horrorchannel.eu e tramite email indirizzata agli interessati) i nomi dei nuovi autori Fazi Editore. Agli autori selezionati sarà offerto un contratto, da definire, per la pubblicazione e la vendita (al prezzo di 2 euro) del racconto. L’opera sarà inserita nella collana Fazi Editore, La donna in bianco è noir e l’ebook sarà venduto in tutti gli store online, sul sito www.fazieditore.it, sul sito www.donnainbianco.com e promosso da Horror Channel.

Fazi Editore si riserva il diritto di opzionare l’opera per un’eventuale edizione cartacea.

I manoscritti ricevuti verranno passati alla Commissione di lettura che ne valuterà il valore editoriale anche dopo la data del 15 febbraio 2013. Qualora il manoscritto non venga ritenuto idoneo alla pubblicazione, la casa editrice non invierà necessariamente all’autore una risposta. Passato il periodo di 6 mesi, se l’autore non ha ricevuto ancora nessuna comunicazione, il manoscritto potrà essere considerato non conforme alla linea editoriale dell’Editore. La casa editrice accetterà solo i testi che riterrà rispondenti alle proprie linee editoriali. La spedizione del manoscritto comporta l’accettazione del trattamento dei dati personali ai sensi del D.Lgs 196/2003. La Fazi Editore non è tenuta per nessuna ragione alla restituzione del materiale inviatoci.

A capo della Commissione di lettura vi sarà Stefano Pastor, tra i vincitori del permio “Io Scrittore”, autore Fazi Editore e collaboratore della casa editrice.

La Commissione di lettura sarà composta da:

Sono esclusi dalla partecipazione al presente challenge letterario i dipendenti Fazi Editore Srl e dipendenti di Horror Channel.”