Last Friday: Ritorno a Camp Apache


Quale giorno migliore se non Venerdì 13 per una chiacchierata sull’espansione di Last Friday?

Credevo di aver chiuso il mio lavoro a Camp Apache, ma certe leggende non muiono mai, no? Quindi… Inizialmente ero titubante perché credevo che l’esperienza della scatola base potesse bastare, ma mi sbagliavo. Le idee sono un miele agrodolce e ti arrivano sempre quando meno te lo aspetti. Solo in un secondo momento mi sono reso conto che potevo rendere più entusiasmante e coinvolgente Last Friday.

“Return to Camp Apache” introduce nuove sfide e obbiettivi. In primis c’è la possibilità di giocare indipendentemente i due nuovi capitoli legati tra loro, ma con dinamiche differenti  e con ben due Psicopatici che giocano contemporaneamente, ovvero il Maniaco e il Demone, quest’ultimo equipaggiato con nuovi ed esclusivi potenziamenti. Saranno inoltre introdotti cinque nuovi campeggiatori (ognuno con caratteristiche uniche), nuove tipologie di token Indizio come l’arco e la torcia e l’introduzione di due personaggi speciali: lo Sceriffo e la Strega che potranno vantare di una rosa di azioni e potenziamenti a loro dedicati come il revolver e la bambola vudù. Nella scatola inoltre sono contenute delle plance “incendio” che modificheranno la morfologia di Camp Apache e nuove pedine (Demone, Sceriffo e Strega) oltre ad altro materiale come le schede extralarge dei Campeggiatori, nuovi token, uno schermo segnamosse per il Demone, una clessidra… questa volta dovrete essere veloci… Ehehehehe.

Con questa espansione mi sono prefissato l’obbiettivo di rendere il gioco più fluido e adrenalinico ed è per questo che è stata introdotta una clessidra (2 minuti) che verrà fatta partire non appena gli psicopatici avranno terminato il loro turno. I Campeggiatori avranno da quel momento in poi solo 2 minuti per poter svolgere il loro turno di gioco, non più seguendo un ordine preciso, ma tutti insieme. La clessidra simula in pratica il panico e la tensione che proverebbero realmente un gruppo di Campeggiatori, braccati da ben due Psicopatici in un campo estivo isolato tra i boschi. Cronologicamente la storia si svolge dopo dieci anni rispetto ai primi quattro capitoli della scatola base e introduce, come già detto, due nuovi capitoli.

Nel Capitolo V i Campeggiatori, per sfuggire al Demone, si inoltreranno nel bosco alla ricerca dello Sceriffo e di una ragazza scomparsa che sembra avere strani poteri (la Strega). Tutte le tracce portano a Camp Apache, ma non possono ancora sapere che in quel luogo si nasconde uno Psicopatico mai morto e che dovranno sfuggire a una doppia minaccia, risvegliando dal loro sonno lo Sceriffo e la Strega: gli unici a poter mettere fine all’orrore. In base a come si concluderà questo Capitolo cambieranno radicalmente le interazioni del successivo.

Il Capitolo VI inizierà con un incendio appiccato dai Campeggiatori che divamperà da uno dei bungalow o dalle sponde del lago che avanzerà sul campo incenerendo qualsiasi cosa incontri (compresi i Campeggiatori e gli Psicopatici). I Campeggiatori sono convinti che il fuoco purificatore potrebbe eliminare il Male una volta per tutte, ma lo Sceriffo e la Strega hanno paura che l’incendio non possa bastare e quindi si occuperanno personalmente di mettere fine per sempre a tutti gli orrori che quel luogo si porta dietro.

Dovranno rintracciare il Male e assicurarsi che non possa ritornare mai più, ma nel frattempo saranno vulnerabili a chi si muove nell’ombra e che ha ancora sete di sangue. In un turbine di paura chi sopravvivrà all’ultima notte di Camp Apache? Chi sarà la Preda e chi il Predatore? Chi inseguirà chi e che cosa? Chi sopravviverà tra lo scontro finale tra il Maniaco e il Demone?

Oltre i due nuovi capitoli è stata introdotta una modalità che ho chiamato “Survival Horror Mode” che permetterà di giocare i primi quattro capitoli contenuti nella scatola base introducendo i nuovi materiali e interazioni contenuti in questa espansione, così di fatto rendendo più tesa e avvincente l’esperienza di Last Friday.

Nonostante l’introduzione del nuovo materiale, posso affermare che “Return to Camp Apache” renda Last Friday più veloce, istintivo e ricco di suspance, avvicinandolo il più possibile a un’esperienza cinematografica vissuta in prima persona.

In uscita in tempo per Halloween vi consiglio di prenotarlo già da ora presso il vostro rivenditore di fiducia, oppure venirlo a prendere presso lo stand Pendragon al Lucca Comics and Games dove troverete anche il sottoscritto 😉

Buon Divertimento a tutti voi Amici miei.

Antonio Ferrara

Annunci

Informazioni su Antonio Ferrara


Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione /  Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione /  Modifica )

w

Connessione a %s...

%d blogger hanno fatto clic su Mi Piace per questo: